Iscrizioni alle scuole materne in lingua italiana: vittoria per la linea dell’esclusione

Sorprendono le parole di soddisfazione per l’aumento delle iscrizioni alle scuole materne in lingua italiana. Conseguenza di una politica imposta da Svp e Freiheitliche che inibisce pesantemente la libera scelta delle famiglie italiane e straniere alla quale il Pd non ha saputo contrapporre null’altro che il silenzio.

Ora si esulta per l’aumento delle iscrizioni e il consequente aumento di posti di lavoro, meta raggiungibile anche attraverso un percorso plurilingue facoltativo negato.

Si preferisce invece perseverare in un plurilinguismo socialmente sterile che delimita, ancora una volta, i bacini elettorali divisi per gruppi linguistici, un plurilinguismo che paradossalmente alimenta la divisione anziché la convivenza.

Con questa scelta sia la Svp che il Pd antepongono i loro tornaconti elettorali al bene della popolazione del Sudtirolo/Alto Adige e del capoluogo e aprono le porte ad una destra che sostiene le divisioni in nome della difesa dei propri diritti.

Come Verdi bolzanini chiediamo ben altro. Chiediamo una scuola che guardi all’Europa, alla convivenza reale, quotidiana. Vogliamo una scuola che dia alle nuove generazioni strumenti validi per affrontare le sfide della globalizzazione. Vogliamo una politica che sostenga le famiglie che continuano a volere e a chiedere, inascoltate, un percorso di scuola plurilingue facoltativa.

Corinna Lorenzi e Erica Fassa, co-portavoce VerdiBz

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...