Elly Schlein (Possibile/Leu) a Bolzano per sostenere candidature di Norbert Lantschner e Laura Polonioli: “Immigrazione usata come arma di distrazione di massa”

Bolzano, 16 febbraio 2018 – “Il tema dell’immigrazione è usato come arma di distrazione di massa per nascondere le gravi mancanze sulle lotte alle disuguaglianze sociali”.
Ad affermarlo l’europarlamentare di Possibile/Liberi e Uguali Elly Schlein, relatrice per il gruppo dei Socialisti e Democratici della riforma del Regolamento di Dublino, nel corso dell’incontro a Bolzano presso la Casa Kolping (ore 20,30) a sostegno dei candidati di Liberi e Uguali Norbert Lantschner (collegio uninominale di Bolzano-Bassa Atesina e capolista del listino proporzionale regionale per la Camera) e Laura Polonioli (collegio uninominale Bolzano-Bassa Atesina per il Senato). 

“Liberi e Uguali è l’unica forza politica che avanza nel suo programma una proposta complessiva sull’immigrazione con proposte concrete per intervenire su più livelli, da quello locale, della buona accoglienza sul territorio, che deve essere diffusa e trasparente sulla base del modello Sprar; a quello della riscrittura integrale della criminogena legge Bossi-Fini; sino alla riforma del diritto di asilo in Europa con il nuovo Regolamento di Dublino, che cancella il criterio del primo paese d’ingresso, e l’istituzione di canali umanitari sicuri e legali per l’arrivo in Europa. Mentre gli altri fanno demagogia e si illudono di poter fermare i flussi calpestando i diritti, noi offriamo soluzioni lungimiranti che rendano la gestione condivisa, sostenibile e di beneficio per tutti”.
Norbert Lantschner, esperto di clima e ambiente, ha sottolineato la priorità di Liberi e Uguali per la tutela ambientale. “I cambiamenti climatici provocano sempre più flussi migratori. Dobbiamo modificare i nostri comportamenti e le politiche a livello locale e globale. Il fenomeno dell’aridificazione potrebbe toccare tra il 20 e 30% della superficie terrestre con conseguenze irrimediabili anche se le temperature salissero solo di 2 °C. Milioni di persone sarebbero costrette a lasciare la loro terra. Mentre la carenza di acqua genera conflitti e guerre. Possiamo ancora limitare i danni se ci diamo da fare molto velocemente”.

Laura Polonioli, avvocato, é intervenuta sulla questione dei diritti e dello ius soli. “La mancata discussione e approvazione dello ius soli a fine legislatura è stato l’esempio di come, inseguendo le destre e manipolando le paure dei nostri cittadini e delle nostre cittadine, si impedisce la realizzazione dei diritti e l’affermazione di un principio di civiltà. Vogliamo spiegare che si tratta di una legge bella e importante per quei ragazzi e ragazze della “seconda generazione” che vogliono sentirsi a tutti gli effetti cittadini partecipi di diritti e di doveri. Più si rafforza il senso di appartenenza ad una comunità più si rende possibile una pacifica convivenza e si evita di creare un “noi” e un “loro”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...